Archivi categoria: Associazione

il 5% dei giavenesi ha scelto

il 5% dei Giavenesi ha sostenuto con la propria firma il progetto degli “Ambulatori di borgata”. E’ un traguardo importante perchè vuol dire che l’argomento è sentito, è ricercato e fortemento voluto.

Il 5% della popolazione di Giaveno adesso seguirà l’avanzamento dell’iniziativa che il comune dovrà portare avanti

il prossimo passo sarà la preparazione della lettera formale che accompagnerà le firme raccolteCartellone

 

FACCIAMO SPORT INSIEME E CONOSCIAMOCI MEGLIO

Finalità

Dare ai migranti richiedenti asilo ospiti presso Borgata Monterossino la possibilità di effettuare attività sportive e di socializzazione insieme a volontari delle Associazioni sotto citate e cittadini interessati migliorando il livello di integrazione nel tessuto sociale dei medesimi anche tramite la diffusione della conoscenza delle nazioni da cui i migranti provengono

Attori

Volontari delle Associazioni:

  • Croce Rossa Italiana- Comitato Locale di Giaveno
  • Isola delle Idee

Assessorati del Comune di Giaveno:

  • Alle politiche sociali
  • All’ Istruzione

Attività oggetto del progetto

 

  • Attività sportiva di pallavolo
  • Attività di socializzazione tramite organizzazione di uscite ricreative ed eventi (a cura dell’Associazione Isola delle Idee)

 

Locali necessari

 

  • 1 palestra
  • 1 locale per effettuazione eventi (Sala del Consiglio Comunale)

 

Attrezzatura necessaria

  • Palloni da pallavolo
  • Rete
  • 2 automezzi con omologazione per trasporto totale fino a 18 persone (n. 16 migranti + 2 autisti) più automezzi per trasporto volontari (a cura delle Associazioni di cui fanno parte)
  • Videoproiettore per eventi culturali

 

Compiti degli attori

Volontari

Guida degli automezzi per il trasporto dei migranti, messa a disposizione di un automezzo da parte del Comitato locale CRI di Giaveno, accompagnamento e socializzazione, organizzazione della parte logistica in collaborazione con gli altri attori e i referenti dell’Associazione Terra del Fuoco

Assessorati

Reperimento di opportuna autorizzazione da parte di Istituto Comprensivo per l’utilizzo di palestra in orario pre-serale o serale (a seconda della disponibilità dei locali) con frequenza settimanale

Reperimento di opportuna autorizzazione da parte del Comune di Coazze per la messa a disposizione di pulmino di proprietà del medesimo per il trasporto settimanale per l’attività sportiva e per le altre iniziative

Reperimento di opportuna autorizzazione all’ utilizzo di Sala del Consiglio per organizzazione di eventi e concessione in uso di video proiettore

Disponibilità a pubblicizzare le iniziative sopra citate attraverso la diffusione sul sito del Comune e l’affissione di locandine sulle bacheche mobili di legno ASSOCIAZIONE “L’ISOLA DELLE IDEE”

Modalità organizzative

Riunioni periodiche fra gli attori (rappresentanti istituzionali o loro delegato) per monitorare l’andamento del progetto per la parte dell’attività sportiva e sviluppare la logistica degli eventi futuri.

 

Costi

 

Carburante per il trasporto (messo a disposizione dalle due Associazioni) e stampa di manifesti/locandine a cura dell’Associazione L’ Isola delle Idee (tramite raccolta fondi)

 

Durata del progetto

Fino al termine della permanenza dei migranti sul territorio del nostro Comune.

Il Commissario del Comitato Locale CRI Di Giaveno Il Presidente dell’Associazione L’ Isola delle Idee
Stefano Polello Giorgio Valentini

 

Rassegna stampa

Rassegna stampa

 Dopo un altro articolo:  luna nuova in data 24 Ottobre 2014 parla dell’associazione. presentando il discorso del presidente

Ecco perché è nata l’Isola delle idee: un’associazione di volontari, senza scopo di lucro, apartitica, aconfessionale che si ispira ai principi della solidarietà, per la tutela delle persone, della salute, dell’ambiente, per l’integrazione sociale e la prevenzione del disagio giovanile, per avvicinare i cittadini alle pubbliche amministrazioni e colmare l’attuale distacco che c’è. Lo spirito di fondo è di fare esclusivamente, e lo sottolineo, un servizio alla gente. 

luna2

PRESENTAZIONE de “L’ Isola delle IDEE”

Isola delle Idee

Siamo un gruppo di persone che nella recente tornata elettorale comunale si erano candidate nelle tre liste che sostenevano il candidato a sindaco Vilma Beccaria.

I nostri programmi individuavano, dal nostro punto di vista, dei bisogni della collettività, delle carenze; indicavano delle linee d’azione.

Abbiamo poi continuato ad incontrarci perché sentivamo di non lasciar perdere quegli spunti di lavoro, e che per portarli avanti avevamo bisogno di condividere, di fare gruppo.

Siamo persone di età diversa, di provenienze diverse, con percorsi di vita diversi, ma uniti da buona volontà e dallo spirito di voler fare unicamente un servizio gratuito alla popolazione. Non ci poniamo altri fini se non quello di dare un contributo disinteressato, evidentemente modesto, per l’affermazione di quegli ideali, principi e valori che vengono prima di tutto, che orientano poi le idee, i progetti, le decisioni e che nel corso del tempo hanno perso tanto del loro significato.

C’è nell’aria questo bisogno, e questo intimo desiderio.

Il modello di società che ci ha portato fino qui, e nel quale inevitabilmente siamo immersi, è in crisi profonda. Non è in grado di progettare e realizzare un futuro di pace per il bene delle persone; più solidale, più sereno, più giusto, più attento all’ambiente, più umano.  Il profilo della famiglia è profondamente mutato; viviamo in una realtà sempre più povera di relazioni vere; con la crisi dei valori, dell’economia, del lavoro e con una forte disoccupazione soprattutto giovanile.

Abbiamo bisogno come singole persone e come comunità di cambiare, di mettere ordine, di altre idee, di semplificare, di fare emergere la parte buona di noi e poi aiutare gli altri a farlo.

Anche Giaveno e la Val Sangone sono immersi in questa realtà, soffrono di queste carenze, hanno questi bisogni e, anche se vi è una discreta qualità di vita, non sono l’idea di paradiso che è stata costruita.  Anche qui esistono sfiducia, difficoltà, disagi, carenze, individualismi, interessi e relazioni particolari, clientele, soggezione, confusione fra diritti e favori, disinteresse per ciò che è pubblico, distanza e mancanza di partecipazione attiva e di dialogo fra i cittadini e gli enti e le pubbliche amministrazioni.

Questo mare insidioso genera dei naufraghi che hanno bisogno di approdare su un’isola che li accolga, sia per dar loro una mano, sia per raccogliere le loro idee con cui costruire delle proposte disinteressate che portino ad un miglioramento dell’ambiente sociale.

Ecco perché è nata l’Isola delle idee.  Un’associazione di volontari, senza scopo di lucro, apartitica, aconfessionale che si ispira ai principi della solidarietà, per la tutela delle persone, della salute, dell’ambiente, per l’integrazione sociale e la prevenzione del disagio giovanile, per avvicinare i cittadini alle pubbliche amministrazioni e colmare l’attuale distacco che c’è.

Lo spirito di fondo è di fare esclusivamente, e lo sottolineo, un servizio alla gente. Per cui ci si prefigge di promuovere delle iniziative su idee che abbiano un valido interesse pubblico; di individuare e recepire dei bisogni sociali per la cui soddisfazione coinvolgere la cittadinanza e le istituzioni; di creare, stimolare o collaborare per azioni o attività che abbiano il fine di difendere, valorizzare o migliorare il patrimonio ambientale e sociale.

Il desiderio è di poter riuscire a dare una piccola mano ad un cambiamento di mentalità che si rifaccia a concetti più alti di buono, di bello, di utile, di giusto, di equo, di necessario, di bene, di diritto, che non sono più rinviabili per poter venir fuori dalla melma in cui è finita la società del nostro tempo.

Per cominciare abbiamo pensato di proporre l’istituzione di Ambulatori di borgata; un progetto preparato dal nostro dott. Arnaud.  

Ci interesserebbe occuparci di prevenzione dal cyber bullismo, perché abbiamo chi ne è esperto, e di aiutare l’integrazione dei rifugiati finiti nel nostro comune.

 Il presidente 

GIORGIO Valentini